Career Coaching

Cos’è il Coaching
ICF- International Coach Federation definisce il COACHING come una partnership con i clienti che, attraverso un processo creativo, stimola la riflessione, ispirandoli a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale.

A chi può essere utile il Coaching
A tutti coloro che intendono cambiare e migliorare la qualità della propria vita e che necessitano di metodi e strumenti per affrontare un cambiamento nell’ambito professionale e/o personale.

Un percorso di Career Coaching è utile quindi PER CHI GIA’ LAVORA e:

– sente l’esigenza di allineare il proprio lavoro a nuove esigenze di vita
– cerca nuove strategie per sviluppare la propria carriera
– vuole essere più efficace nel proprio ruolo
– necessita di migliorare alcune competenze (lavoro in gruppo, gestione del tempo e dello stress…)
– ha bisogno di rivedere la propria immagine personale e professionale
– vuole apprendere come leggere rapidamente il contesto lavorativo ed aumentare la propria leadership
– pianifica di trasferirsi all’estero e vuole prepararsi sugli aspetti interculturali
– fatica a gestire la sua condizione di Expatriate

per chi è IN CERCA DEL PRIMO LAVORO e:

– deve identificare i job targets più adeguati al proprio percorso di studio
– vuole impostare strategicamente la propria ricerca di lavoro
– vuole identificare e utilizzare i propri punti di forza per raggiungere i propri obiettivi
– vuole usare i social media per sviluppare la propria carriera e costruire una solida network professionale
– vuole prepararsi per Fiere del Lavoro nazionali e internazionali, occasioni di recruiting on-campus, ed allenarsi in vista di un processo di selezione
– si trova a dover gestire un faticoso rientro da un’esperienza Erasmus

per chi INTENDE RIENTRARE NEL MERCATO DEL LAVORO:

– dopo la maternità
– dopo un periodo più o meno lungo di interruzione
– reimpostando la propria professionalità su nuove basi

Come si lavora con un Coach?
Lavorare con un coach vuol dire instaurare una relazione basata sulla fiducia, entro la quale il coach si pone in una modalità di ascolto profondo della persona. Il coach fornisce una struttura, uno spazio protetto entro cui lavorare sui propri obiettivi di vita e lavorativi, raggiungendoli più rapidamente attraverso l’uso di vari strumenti.
Il coaching non è terapia. Il compito del coach è guidarti verso la scoperta di nuove opzioni, sfidarti ad individuare e sperimentare le TUE soluzioni e modalità più adatte a raggiungere risultati, obiettivi e soffisfazioni.
La relazione con un coach, presuppone ovviamente reciprocità, volontarietà e impegno affinchè le azioni pianificate per il raggiungimento degli obiettivi intravisti si concretizzino tra una sessione e l’altra. Senza questi presupposti rivolgersi a un coach non può arrecare alcun beneficio e cambiamento.

Coaching e Riservatezza
Il coaching è una pratica che si fonda sul principio della riservatezza. Le informazioni espresse dal cliente sono, e restano, all’interno della relazione di coaching, e cioè sono usate come stimolo o fonti di consapevolezza tra il coach e la persona, al solo scopo di facilitare il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Quanto dura un persorso di Coaching e come si svolge?
Le sessioni sono individuali e durano circa 1:30 h ciascuna. Possono avvenire sia in presenza che telefonicamente.
La durata minima di un percorso di Career Coaching è di 3 sessioni. In genere i percorsi di coaching possono variare dalle 3 alle 8 sessioni.
La distanza tra una sessione e l’altra è mediamente di una settimana o quindici giorni al massimo.

Se ti interessa capire meglio come funziona il coaching e se potrebbe esserti utile contattami.